Home » food » salati » Frittelle salate VEGAN

Frittelle salate VEGAN

frittelle 2

Ma chi l’ha detto che per fare le frittelle ci vuole l’uovo?
Oltretutto io le trovo molto più buone senza! Quindi: abbasso la ricetta originale e provare per credere.
Io ho impastellato (non è una parolaccia) fiori di zucca e anelli di cipolla, ma la ricetta della pastella la puoi usare con le verdure che preferisci.
Prima degli ingredienti un ultimo appunto: le frittelle, si sa, non sono la cosa più salutare al mondo, quindi consumare con cautela, anche perché sono veramente una droga!

Ingredienti per 4 persone circa:

  • fiori di zucca o di zucchino (io ne ho usati 16)
  • 1 cipolla rossa
  • 200 gr di farina
  • 250 ml di acqua
  • mezzo bicchiere di latte di soia
  • olio di semi q.b.

Procedimento:

Pulisci con cura i fiori e taglia a fettine sottili la cipolla.
Metti a scaldare in una padella tanto olio da riempirla per metà.
In una ciotola mischia la farina, l’acqua (meglio se tiepida perché scioglierà più velocemente le farina) e il latte di soia, prestando attenzione a non lasciare grumi.
Hai quindi ottenuto la pastella. I fiori li immergerai nella pastella e velocemente li andrai a scolare un pochettino per poi friggerli, mentre la cipolla ti consiglio di versarla direttamente nel composto e con la forchetta creare dei piccoli agglomerati. Quindi è meglio che tu frigga prima tutti i fiori e poi versi la cipolla tagliata nella pastella che ti rimane. Non ti spaventare se la pastella ti sembra poca, basterà, perché deve solo fare da collante tra una rondella di cipolla e l’altra (se ci fosse troppa pastella le frittelle sarebbero collose).

Vedrai che golosità! Ogni tanto è bene togliersi uno sfizio.

♥ slurp! ♥

frittelle 1

2 commenti a “Frittelle salate VEGAN

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>